ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI

GRUPPO DI LONGONE AL SEGRINO

SEZIONE COMO

Eupilio

Longone al Segrino Proserpio

 

Tramandato e testimoniato da documenti, dai  "VECCHI", che tanti come me hanno avuto l'onore di conoscere e, sfortunatamente non tutti,  nella  serata di domenica 14 febbraio 1932, all'Albergo Mauri in Longone al Segrino,  si costituiva il GRUPPO ALPINI.  Nominato Capogruppo DORINO ZERBONI.

Un quadro, conservato non solo nella sede del Gruppo, con le fotografie dei Soci fondatori è una testimonianza di oltre settant'anni fà a ricordo di quell'evento che ancora oggi emoziona alpini e non.

ingrandisci

 

Soci fondatori:

Bartesaghi Alessandro, Bonanomi Giuseppe, Bonfanti Alessandro, Caspani Carlo, Cicardi Giovanni, Colombo Pietro, Croci Ettore, Fontana Antonio, Fossimano Adamo, Frigerio Carlo, Fumagalli Luigi, Fusi Luigi, Galimberti Cesare, Galli Giovanni, Galli Pasquale, Giussani Augusto, Giussani Gaetano, Molteni Germano, Molteni Giuseppe, Paredi Albino, Paredi Giuseppe, Paredi Mario, Paredi Nino, Pina Giacomo, Proserpio Giovanni, Rigamonti Gesuino, Rigamonti Luigi, Rippamonti Mario, Sala Andrea, Spreafico Achille, Valsecchi Ettore, Veronelli Luigi, Zerboni Dorino. 

 

 

SETTANT'ANNI DI ATTIVITA' DEL GRUPPO

 

CAPIGRUPPO

 

ZERBONI DORINO

(dal 1932 al 1937)

 

GALIMBERTI CESARE

(dal 1937 al 1960)

 

VALSECCHI ETTORE  (Custode)

(dal 1960 al 1970)

 

FUMAGALLI GIUSEPPE (Peppino)

(dal 1970 al 1987)

 

RIZZI GIUSEPPE

(dal 1987 al 1997)

 

OSTINI MARIO

(dal 1997 al 1999)

 

BALLABIO ALESSANDRO

(dal 1999)

 

I primi trent'anni di vita del Gruppo servono moltissimo al morale della Comunità che aveva trascorso patimenti dovuti alla guerra, alla fame , alla mancanza di lavoro, alla precarietà e, una parola amica, un comportamento di fraternità e, l'organizzare a volte qualche gita comunitaria sollevava lo spirito.

E' dagli anni sessanta che il Gruppo si impegna maggiormente e realizza opere importanti e destinate a durare nel tempo.

Cappelletta Votiva di Campora costruita nel 1966, ristrutturazione del Monumento ai Caduti nel 1982, donazione della Bandiera alla scuola elementare, realizzazione del campo di pallavolo in Oratorio, del 1994 la più grande opera realizzata "LA BAITA" sede del gruppo e, disponibile ritrovo per chi ne fà dovuta richiesta,  nel 1998 la ricostruzione della Cappellina del Crocifisso  sulla sponda del Lago del Segrino.

Non sono mancati contributi, in termini di uomini, come i servizi di O.P. in occasione delle visite del Santo Padre Giovanni Paolo II al Sacro Monte di Varese (1984) e alla città di Como (1996), come pure donazioni alla Croce Rossa. L'intenzione sembra, in simbiosi con lo "spirito alpino", quella di continuare su questa strada.

 

Nel 1966 nasceva l'idea di costruire una Cappelletta Votiva in   quel di Campora, baita situata  sulle pendici del monte Cornizzolo, in quel periodo sede del Gruppo e, ad opera dei Soci Fernando, Egidio, Giovanni, Gianni e Mario nello stesso anno veniva realizzata e inaugurata da Don Ambrogio Mezzegra allora Parroco di Galliano.

Nel 2000 la stessa Cappelletta, con alla guida Alessandro Ballabio gli alpini l'hanno ampliata, con un lavoro durato diversi mesi,  dedicata alla Madonna del Don e, arricchita di un'opera della pittrice Mirella Gregori di Eupilio.

Sostenitore dell'iniziativa è stato il Socio Dionigi Valsecchi, per tutti noi "MISEN", che ha purtroppo vissuto, con l'amico Giudici, la ritirata di Russia.

Ogni anno nel mese di settembre viene celebrata la SS. Messa, ultimamente officiata da un Padre Barnabita.

ingrandisci

ingrandisci

Esisteva già tanto tempo fà, quando ancora la strada, sterrata, che costeggia la sponda orientale del "Segrino" non faceva parte del Parco ed era percorribile in entrambi i sensi dagli automezzi. Poi il tempo, la mancata cura o quant'altro ha fatto si che non ci fosse più. Qualche persona se ne è ricordata e, chi se non alpini. Pensato fatto, nel 1998 con Capo Gruppo Ostini Mario viene realizzata ed inaugurata la Cappellina del Crocefisso. Ogni anno alla fine del mese di giugno Don Lodovico Balbiani, Parroco di Longone dal 1958 al 2000 nonchè Cappellano Militare Alpino celebra la SS. Messa (con qualsiasi tempo).

Dal 1932, anno della costituzione fino al 1950 la sede del Gruppo è stato l'Albergo Mauri, da allora fino al 1982,  anno del 50°, la sede è stata la Baita di Campora in Comune di Eupilio, trasferita  in quell'occasione nuovamente a Longone al Segrino in due locali presi in affitto dalla proprietà Tagliasacchi in via Risorgimento. E fu in quella sede, che frequentata settimanalmente, nacque l'idea di costruire, se si trovava il terreno, una Baita vera e propria come sede. L'Amministrazione Comunale, sensibilizzata, ha concesso un'area sulla quale dal 1992 al 1994 gli Alpini e gli Amici degli Alpini hanno sacrificato sabati, domeniche, serate e soldi per realizzare la costruzione, che fu inaugurata nel mese di giugno del 1994. 

ingrandisci

ingrandisci

Nel 1982 si celebra il 50° anniversario della fondazione del Gruppo con una sfilata per le vie del paese e l'inaugurazione del rinnovato, per opera alpina, Monumento ai Caduti.

L'immagine proposta a lato rappresenta l'ufficialità della sfilata, "LUI" compreso.

La celebrazione del 50° avveniva lo stesso giorno in cui Italia e Germania in quel di Madrid si giocavano il titolo di campioni del mondo di calcio. Il sabato sera con il paese addobbato di bandiere gli alpini hanno dovuto difendere il tricolore dai "furti" per i festeggiamenti del giorno dopo. E' stata per tanti, alpini e non, una notte memorabile.

Ma gli eventi e le emozioni non hanno impedito una massiccia partecipazione alla sfilata di domenica.

ingrandisci

ingrandisci

L'immagine propone la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti.

Al centro "ul Dutur" Franco Elvezio Malvezzi, dottore storico di Longone e ufficiale medico alpino. Di spalle a destra il "pluri Sindaco" Giancarlo Cicardi, a sinistra, con barba bianca, il Capitano Mario Fusi, milanese ma di adozione Longonese, "è andato avanti". In secondo piano, in nero, il "Don" Parroco e Cappellano Alpino Lodovico Balbiani.

Alla fine SS. Messa al campo celebrata da Don Lodovico.

 

E' stata una bella manifestazione con una grande partecipazione di pubblico.

ingrandisci

ingrandisci

Nel 2002 il Gruppo festeggia il 70° di fondazione. In quell'occasione, precisamente il 9 giugno, viene organizzato il Raduno Sezionale.

 

La partecipazione di alpini e simpatizzanti, nonchè di mogli, figli e fidanzate dei partecipanti, favorita anche dalla giornata stupenda è notevole.

L'ammassamento in viale Combattenti ad Eupilio è cominciato già dalle 9 del mattino e, una volta pronti gli alpini hanno cominciato a sfilare per le vie di Eupilio e poi di Longone per giungere al campo sportivo di quest'ultimo dove era allestito l'altare per la celebrazione della SS. Messa.

ingrandisci

ingrandisci

ingrandisci

ingrandisci

 

 

Diversi Soci del Gruppo hanno partecipato al servizio di ordine pubblico in occasione delle visite di "KAROL WOJTYLA" al Sacro Monte di Varese nel 1984 e, alla città di Como nel 1996.

Il manifesto rappresenta la visita del Pontefice a Como, è esposto in baita, grazie all'audacia del Socio N.......

 

 

 

 

 

77° ADUNATA NAZIONALE 
15 - 16 MAGGIO 2004

 

nel 50° anniversario del ritorno di Trieste all'Italia

 

Alcune immagini di partecipazione personale all'Adunata vissuta a Trieste da giovedì a domenica, in un clima di festa di divertimento e di allegria che ha coinvolto tutti gli alpini presenti e soprattutto i "Triestini" che hanno accolto gli "Invasori" con cordialità simpatia e commozione.

 

ingrandisci

Piazza Unità d'Italia giovedì 13 maggio ore 15,30. Gli Alpini cominciavano ad invadere la città. Numerosissimi gruppi stavano organizzando gli accampamenti sul lungomare.

 

Le campane di San Giusto.

ingrandisci

 

ingrandisci

Piazza Unità d'Italia venerdì alle ore 19,00 poco prima dell'arrivo del Labaro Nazionale e dello "sbarco" della Bandiera di Guerra dell'8° Reggimento

 

Appena arrivata al molo la motovedetta della Capitaneria di Porto, che trasportava la Bandiera di Guerra,  scortata da quattro altre motovedette, i Vigili del fuoco a bordo del rimorchiatore antincendio "URAN" hanno manifestato il loro entusiasmo con uno spettacolo, per l'occasione, singolare e di  effetto scenico.

 

ingrandisci

ingrandisci

 

JULIA!!!!

ingrandisci

 

 

78° ADUNATA NAZIONALE 

 

PARMA  14 - 15 MAGGIO 2005

 

 

ingrandisci

ingrandisci

 

 

ingrandisci

ingrandisci

 

 

ingrandisci

L'Adunata è stata bellissima, tre giorni stupendi, tanti tanti

Alpini, veci e bocia. Le foto non altrettanto belle.

Spero meglio il prossimo anno ad ASIAGO

 

 

Sabato 25 giugno 2005 

SS. Messa Alpina - Celebrante Don Lodovico Balbiani

"CAPPELLINA DEL CROCIFISSO" - Lago del Segrino

 

 

 

Il "Don" è pronto il "Chierichetto" anche, nella suggestiva cornice del Segrino ha inizio la SS. Messa.

ingrandisci

 

 

Ingrandisci

Ingrandisci

 

 

Ingrandisci

Il Sig. Vice-Sindaco, pur non essendo Alpino ha l'incarico delle "Letture"

 

 

La "Predica" del Don sempre vicina agli Alpini ai non Alpini ed ai Suoi  "EX" Parrocchiani

Ingrandisci

 

 

 

Alpini, "Donne" degli Alpini, Simpatizzanti e Amici degli Alpini alla SS. Messa 

 

 

Ingrandisci

Ingrandisci

 

 

Celebrazione intensa, commovente e molto sentita dai Presenti (non molti)

 

 

Si rinvia al prossimo anno l'incontro, con la speranza di esserci e soprattutto in numero consistente, come merita la Commemorazione

 

 

 

 

Domenica 18 settembre 2005

CAPPELLETTA MADONNA DEL DON

Località Campora - Eupilio

SS. Messa annuale del Gruppo - Celebranti Padre Ceriani Don Balbiani

 

 

 

Alla Celebrazione hanno partecipato i compagni di "naja" del Socio Cason Luigi "Gigetto" 

40 anni dopo la vita di caserma

 

 

ingrandisci

Il ritrovo è stato fissato presso la baita, sede del Gruppo e, tutti i partecipanti, compresi gli invitati per il 40' anniversario di "addio alle armi", alcuni provenienti da lontano (Emilia, Toscana, Veneto ecc.) sono arrivati abbastanza puntuali, come da tradizione alpina, unitamente al "Don" ed al Sindaco

 

 

Tutti i partecipanti si sono trasferiti ad Eupilio, dove la "Pro-loco" ha fatto i saluti e la Banda di Valbrona ha intrattenuto gli Stessi con le proprie esibizioni.

 

 

ingrandisci

ingrandisci

 

 

 

 

Preparativi in quel di Campora

ingrandisci

 

 

ingrandischi

L'Assemblea, composta ed ordinata

incredibile!!!!!!

 

 

 

Funzione semplice ma molto intensa per partecipazione, sensibilità e commozione

 

 

 

ingrandisci

ingrandisci

 

 

 

 

 

 

 

IL DON CI HA LASCIATI

 LODOVICO CAPPELLANO ALPINO E' ANDATO AVANTI 

E' NEL PARADISO DI CANTORE

 

 

22 DICEMBRE 2005

 

 

 

 

 

 

ingrandisci

 

 

Da la Provincia di Como 23 dicembre 2005

 

 

 

 

Preghiera dell'Alpino

  

   Su le nude rocce, sui perenni ghiacciai, su ogni balza delle Alpi ove la Provvidenza ci ha posto a baluardo fedele delle nostre contrade, noi, purificati dal dovere pericolosamente compiuto, eleviamo l'animo a Te, o Signore, che proteggi le nostre mamme, le nostre spose, i nostri figli e fratelli lontani e, ci aiuti ad essere degni delle glorie dei nostri avi.

   Dio onnipotente, che governi tutti gli elementi, salva noi, armati come siamo di fede e di amore. Salvaci dal gelo implacabile, dai vortici della tormenta, dall'impeto della valanga, fa che il nostro piede posi sicuro su le creste vertiginose, su le diritte pareti, oltre i crepacci insidiosi, rendi forti le nostre armi contro chiunque minacci la nostra patria, la nostra bandiera, la nostra millenaria civiltà cristiana.

   E Tu, Madre di Dio, candida più della neve, Tu che hai conosciuto e raccolto ogni sofferenza e ogni sacrificio di tutti gli alpini caduti, Tu che conosci e raccogli ogni anelito e ogni speranza di tutti gli alpini vivi ed in armi. Tu benedici e sorridi ai nostri battaglioni e ai nostri gruppi.

   Così sia.

 

 

 

home page